Torna la terza edizione di Punctum

10 artisti italiani interpretano i 180 anni di storia di Italgas

Dal 3 novembre al 22 dicembre 2017 presso l’Archivio Storico e Museo Italgas di Torino, si svolgerà la mostra Punctum – Invisibili Connessioni:
10 artisti italiani interpretano i 180 anni di storia di Italgas partendo da 500 immagini storiche –di gazometri, officine, tubi e cantieri della metanizzazione- che richiamano alla mente l’universo tecnico dell’industria del gas connettendolo a una quotidianità non sempre immediatamente percepita.

Gli artisti partecipanti provengono da tutta Italia e ognuno di essi, per dare forma alla propria espressione, è stato libero di scegliere i temi dell’archivio cui ispirarsi per realizzare la propria opera; le tecniche di esecuzione saranno le più diverse: da quelle tradizionali come la pittura, il collage o la fotografia, fino alle installazioni e ai video.

Il progetto viene inaugurato in occasione delle iniziative realizzate in città per la settimana dell’arte contemporanea e la fiera Artissima 2017, la principale rassegna del settore in Italia che unisce la presenza nel mercato internazionale a una grande attenzione per la sperimentazione e la ricerca.
In questo contesto, l’iniziativa di Italgas vuole rappresentare un percorso di valorizzazione del proprio patrimonio industriale e culturale sconfinando nell’arte contemporanea per proporre un nuovo e più originale modo di guardare l’azienda e al suo radicamento sul territorio.


La mostra Punctum Invisibili Connessioni è l’edizione personalizzata di Punctum, format da noi ideato nel 2015, che mira alla promozione degli archivi in quanto realtà dinamiche e propulsive, non più semplici contenitori del passato.

Il tema portante della mostra è l’energia, intesa quale forza di connessione, sia fisica che culturale, tra le persone e le cose. Il gas si diffonde sul territorio accendendo luci, fornelli, riscaldamenti nelle case e nelle strade, e pur essendo invisibile e apparentemente indomabile (lo stesso nome deriva dalla radice di kaos) si concretizza nelle azioni quotidiane; allo stesso modo l’arte contemporanea mette in relazione immagini, pensieri, storie, attraverso strade non convenzionali e spesso sconosciute, mettendo in luce ciò che prima era nascosto.
Come sosteneva Jean Cassou in Arte e Contestazione: “La bellezza non è un’idea trascendentale ma un’energia. Conoscere la bellezza di un quadro o di una poesia è conoscerne l’energia che vi si trova concentrata”.

 

GLI ARTISTI

AuroraMeccanica | Veronica Botticelli | Sabrina Casadei | Luca Grechi | Andrea Grotto | Paola Pasquaretta | Maya Quattropani|Patrizia Emma Scialpi | Sally Viganò | Marco Maria Zanin

 

MODALITÀ DI ACCESSO
Inaugurazione a ingresso libero:
3 novembre 2017 h 11.00 -13.00

Aperture speciali, ingresso libero su prenotazione:
4 novembre 2017 h 15.00-18.00 | 12 novembre 2017 h 11.00-17.00 |
2 dicembre 2017 h 15.00-18.00 | 17 dicembre 2017 h 11.00 – 17.00 |

Tutti gli altri giorni, ingresso libero su prenotazione:
lun-gio h 9.00-12.30 | h 14.30 – 17.00 | ven h 9.00-13.00

Sede Museo Italgas C.so Palermo 3, 10152, Torino

Per info e prenotazioni:
archiviostorico@italgas.it
Tel +390118395312

www.italgas.it

Pubblicata il
25 Ott, 2017

Iscriviti alla nostra newsletter:

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali. Acquisite le informazioni fornite dal titolare del trattamento ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003, l'interessato: presta il suo consenso al trattamento dei dati personali per i fini indicati nella suddetta informativa.